ALCOL: COME INFLUENZA IL CICLO DEL SONNO

Sebbene molti credano che un bicchierino prima di dormire aiuti a riposare meglio, in realtà l'effetto è l'opposto.

Anche se dopo aver bevuto alcol ci si può addormentare più velocemente, è improbabile svegliarsi sentendosi energici o riposati.

«Nonostante la convinzione errata che l'alcol favorisca il sonno, le ricerche rivelano il suo impatto negativo: anche solo un drink riduce la qualità del sonno del 10%, e più drink peggiorano significativamente la situazione (oltre il 40%)», spiega l'esperto di salute del sonno e fondatore di Ten PM, Dan Fabian.

«Quando si consuma alcol, viene rapidamente assorbito nel flusso sanguigno fino a quando il fegato non riesce a metabolizzarlo al ritmo di circa un drink all'ora». Sebbene sia probabile che si sperimenti un sonno più profondo dopo aver bevuto alcol, ciò significa in realtà che si ottiene meno sonno REM (Rapid Eye Movement), che è quello che aiuta a svegliarsi sentendosi riposati e vigili.

E non è tutto: la mancanza di sonno causata da una serata di bevute ha un effetto domino il giorno successivo, poiché è più probabile che si aumenti l'assunzione di caffeina. «Peggio ancora, con la giornata che diventa una lotta in salita per combattere la fatica e l'esaurimento, molti ricorrono a una carica pomeridiana con una tazza di caffè ad alto contenuto di caffeina», afferma l'esperto. «Anche se al momento sembra la soluzione perfetta, basta una sola tazza di caffè consumata entro 6 ore prima di andare a letto per disturbare il sonno, perpetuando così il ciclo incessante di gestione del sonno con un mix di alcol e caffè!».

Se hai bisogno di aiuto per dormire bene la notte, Dan raccomanda la Night Drink di Ten PM, che contiene una miscela di sei vitamine, minerali e adattogeni progettati per aiutarti a rilassarti e ad addormentarti più velocemente e profondamente.

2024-07-08T14:00:22Z dg43tfdfdgfd