QUALI SONO LE BEVANDE SOSTITUITIVE AL CAFFè

Il caffè è un ottimo alleato per fare il pieno di energia al mattino e durante le pause quotidiane.

Grazie alla caffeina è una bevanda che ci consente di mantenere alto il livello di energia, concentrazione e attenzione aiutandoci a percepire meno il senso di stanchezza. L’importante è non abusare con la caffeina perché se assunta in quantità elevate può provocare effetti indesiderati come tachicardia, crisi di ansia, insonnia, agitazione e irrequietezza.

La dose consigliata di assunzione al giorno non deve superare 1, 2 grammi. Inoltre assumerne tanta genera un fenomeno nell’organismo chiamato crash di caffeina o calo di zuccheri che si riscontra già da quindici, trenta minuti dopo l’assunzione della bevanda contenente caffeina.

L’organismo a causa di questo fenomeno sente l’esigenza sempre più di assumere caffeina creando un vero e proprio circolo di dipendenza. Per queste ragioni per fare il pieno di energia vi sono tante alternative al caffè, tutte da scoprire. Ecco quelle più gettonate:

1. Tè nero

La caffeina presente in questa bevanda deriva dai tanniti ed è chiamata teina. Non viene completamente assorbita dall’organismo. Svolge un’azione stimolante senza creare dipendenza. Benefico per le sue proprietà antiossidanti da non sottovalutare;

2. Guaranà

Si ricava da una pianta coltivata coltivata nell’area settentrionale del Rio delle Amazzoni nel Sud America. Il suo principio attivo si chiama guaranina che ha più o meno gli stessi effetti della caffeina però rispetto a quest’ultima è più tollerata dall’organismo. Ha un effetto più duraturo e soprattutto non fa male allo stomaco non provocando bruciore;

3. Tè matcha

Coltivato in Giappone. Presenta un’alta concentrazione di caffeina e teina. Ha un gusto più deciso rispetto al caffè. È in grado di stimolare le capacità cognitive, aumentando i livelli delle prestazioni intellettuali. Consigliato anche in ambito sportivo per aumentare la resistenza alla fatica e allo sforzo fisico durante gli allenamenti più intensi;

4. Yerba mate

É una bevanda molto famosa in Argentina. Ricco di polifenoli e antiossidanti naturali oltre ad avere un effetto diuretico svolge un’azione stimolante preziosa che consente di migliorare efficacemente la memoria e la capacità di attenzione. Consigliato per gli studenti durante il periodo di calo psico-fisico o in vista di un esame;

5. Caffè di cicoria

Si ricava dalle radici della pianta della cicoria che viene essiccata e trasformata in polvere. Vanta un sapore simile a quello del caffè però è privo di caffeina ed è un alleato della salute dell’intestino perché permette di recuperare l’equilibrio della flora batterica;

6. Mushroom coffee

Si ricava dai funghi adattogeni come il chaga e il cordyceps. Si ottiene dalla fusione tra funghi macinati e chicchi di caffè. Questa bevanda scura ha un sapore simile a quello del caffè. Ricca di sali minerali come potassio, selenio, fosforo e magnesio. È in grado di apportare energia grazie alle vitamine del complesso B in esse contenute. Ottimo alleato per rafforzare il sistema immunitario durante i cambi stagionali.

2024-05-29T05:42:11Z dg43tfdfdgfd